05.03.2021     Commenti disabilitati su L’Italia avrebbe bloccato la spedizione del vaccino Covid di AstraZeneca destinato all’Australia – CNBC
 

L’Italia avrebbe bloccato la spedizione del vaccino Covid di AstraZeneca destinato all’Australia – CNBC

Vials of AstraZeneca vaccine against coronavirus (COVID-19) during the first day of a mass vaccination of Police and Firefighters in the Wanda Metropolitan Stadium.Marcos del Mazo | LightRocket | Getty ImagesLONDON — The European Union has made its first intervention into the supply of coronavirus vaccines, with Italy blocking a shipment of the AstraZeneca-Oxford vaccine…


Fiale di vaccino AstraZeneca contro il coronavirus (COVID-19) durante il primo giorno di vaccinazione di massa di polizia e vigili del fuoco nel Wanda Metropolitan Stadium.

Marcos del Mazo | LightRocket | Getty Images

LONDRA L’Unione europea ha fatto il suo primo intervento nella fornitura di vaccini contro il coronavirus, con l’Italia che ha bloccato una spedizione del vaccino AstraZeneca-Oxford in Australia giovedì.

Reuters ha riferito, citando due fonti, che il gigante farmaceutico britannico AstraZeneca aveva chiesto il permesso a Roma di spedire circa 250.000 dosi dal suo stabilimento di Anagni, in Italia. Tuttavia, il governo italiano ha rifiutato. Anche il Financial Times ha riportato la stessa storia e un funzionario UE, che ha preferito rimanere anonimo, ha poi confermato la mossa alla CNBC.

Un portavoce di AstraZeneca ha rifiutato di commentare quando contattato dalla CNBC. Un portavoce del Ministero degli Esteri italiano non è stato immediatamente disponibile per un commento.

A gennaio, l’Unione europea ha posto controlli temporanei sull’esportazione di vaccini prodotti all’interno del blocco, a seguito di una disputa con AstraZeneca e di più ampi problemi di approvvigionamento. L’UE è stata sotto pressione per quello che i critici descrivono come un lento lancio dei vaccini Covid.

La Commissione europea, l’istituzione che guida gli accordi di acquisto, è stata accusata di non aver assicurato abbastanza vaccini, e l’agenzia medica della regione è stata criticata per aver impiegato troppo tempo per approvare inoculazioni che hanno ricevuto il via libera altrove.

I controlli dureranno fino alla fine di marzo e danno il potere agli stati membri dell’UE di rifiutare di autorizzare le esportazioni se i produttori di vaccini non onorano i contratti.

A gennaio, AstraZeneca ha detto che avrebbe consegnato all’UE molte meno dosi in primavera di quanto inizialmente previsto, a causa di problemi di produzione nei suoi impianti costruiti in Olanda e Belgio. Il 31 gennaio, ha poi detto che avrebbe consegnato 9 milioni di dosi aggiuntive costruite nel primo trimestre per cercare di compensare il deficit.

Leggi il pezzo completo qui


Victor
L'autore: Victor

Ciao, mi chiamo Victor. Sono giornalista da circa 8 anni. Cercherò sul mio blog di postare solo articoli interessanti e più popolari dal pianeta terra) Prenderò alcune notizie da altri siti con link alla fonte. Se non volete che l'articolo sia sul sito - scrivetemi.

Victor
Ciao, mi chiamo Victor. Sono giornalista da circa 8 anni. Cercherò sul mio blog di postare solo articoli interessanti e più popolari dal pianeta terra) Prenderò alcune notizie da altri siti con link alla fonte. Se non volete che l'articolo sia sul sito - scrivetemi.