Embiid: “Il nostro ruolo non è fare da babysitter a Ben Simmons

Philadelphia Sixers pivot e stella Joel Embiid non è affatto felice con il suo partner Ben Simmons, che ha deciso di non partecipare pienamente in pratica e sarà anche sospeso per la prima partita della stagione.

Qualche ora fa, il pivot camerunese ha parlato della situazione del suo playmaker e non si preoccupa più dei suoi sentimenti. “Io cerco di vincere. E per vincere, devi avere questo rapporto con i tuoi compagni di squadra. Ce l’ho con tutti. Ma alla fine della giornata, il nostro lavoro non è quello di fare da babysitter. Siamo pagati per giocare sul campo, essere duri e vincere le partite. Siamo pagati per questo, non per fare da babysitter. Non è un lavoro, sono sicuro che i miei compagni di squadra la pensano allo stesso modo. A questo punto, non mi interessa questo tizio. Fa quello che vuole. Non è il mio lavoro. È della direzione. Quindi sono concentrato solo sul rendere la squadra migliore, vincere le partite, giocare duro ogni notte, guidare i ragazzi che abbiamo e che vogliono essere qui. Quindi, come ho detto, lui, davvero non mi interessa” Joel Embiid ha insistito. Atmosfera al Sixers.