24.03.2021     Commenti disabilitati su Cig Covid, pensioni e “buco” da 16 miliardi: Inps chiarisce
 

Cig Covid, pensioni e “buco” da 16 miliardi: Inps chiarisce

Su 3,5 milioni di domande di cassa per Covid presentate dalle aziende il 97,3% è stato accettato, 271mila sono state respinte e 88mila sono ancora in lavorazione, 60mila delle quali presentate tra dicembre e gennaio. Il numero di pagamenti effettuati è 16,9 milioni a fronte di 17,2 milioni di domande. I dati arrivano dall‘Inps, che sottolinea come “il numero…


Su 3, 5 milioni di domandedi cassa con lo scopo di Covid presentate dalle ditte il 97, 3% stato accettato, 271mila sono state respinte e88mila sono persino in lavorazione, 60mila delle quali presentate tra del mese di dicembre e gennaio. Il volume dipagamenti effettuati 16, 9 milioni per fronte vittoria 17, 2 milioni successo domande.

I dati arrivano dallInps, quale sottolinea in quale modo ilnumero vittoria lavoratoricoinvolti con le domande costruite in lavorazione non pu esserci determinato fino a che non pervengono dalle ditte gliSR41, neppure pu essere1, 2 milioni come sostiene il quotidiano la Repubblicaerroneamente sostiene, basandosi su una singola stima priva di sistema.

Ieri, intanto, era scattato un allarme in solco ad alcune affermazioni successo Guglielmo Loy, Presidente del CIV, il Consiglio successo indirizzo e vigilanza dellINPSche sorveglia lIstituto di previdenza per carta dilavoratori e imprese. Dei 20 miliardi vittoria disavanzo nelle casse dellInps ben 15, 7 miliardi sono un buco creato dalla Cig Covid, una misura incredibile introdotta dal governo non appena ha chiuso il Paese. E quale per stata anticipata da Inps attingendo ai suoi fondi. Qualora non è ripianato, non appena si torner allordinario lInps rischia successo non disporre le finanza, che ricordo sono frutto di contributi di imprese e lavoratori, per erogare le prestazioni. O doverle ridurre. Persino le pensioni? E unipotesi estrema, non certo peregrina, aveva detto intervistata da la Repubblica.

Oggi, intanto, lIstituto di Previdenza chiarisce che Non si trova alcun allarme per il pagamento delle pensioni e delle altre prestazioni dellInps che sono in grado di essere finanziati attingendo, sulla base vittoria vari strumenti che le legge mette a disposizione, a finanza dello Stato.

Nel corso del 2020, si norma giuridica, il legislatore ha definito che Inps finanziasse mediante proprie finanza finanziarie alcune delle misure economiche finalizzate al disaccordo degli effetti economici della pandemia. Al contempo, ineluttabilmente si vengono effettuate registrate minori entrate contributive per effetto della flessione delle attivit produttive e del rinvio dei termini di erogazione dei contributi introdotto allo scopo successo venire incontro alle esigenze finanziarie delle aziende e dei lavoratori autonomi. La stima vittoria questi effetti ampiamente riportata nellassestamento del bilancio preventivo 2020 e nel bilancio preventivo 2021, approvati dal Consiglio successo Indirizzo e Vigilanza dellIstituto.

Leggi l’ articolo completo qui


Victor
L'autore: Victor

Ciao, mi chiamo Victor. Sono giornalista da circa 8 anni. Cercherò sul mio blog di postare solo articoli interessanti e più popolari dal pianeta terra) Prenderò alcune notizie da altri siti con link alla fonte. Se non volete che l'articolo sia sul sito - scrivetemi.

Victor
Ciao, mi chiamo Victor. Sono giornalista da circa 8 anni. Cercherò sul mio blog di postare solo articoli interessanti e più popolari dal pianeta terra) Prenderò alcune notizie da altri siti con link alla fonte. Se non volete che l'articolo sia sul sito - scrivetemi.