03.03.2021     Commenti disabilitati su Inail, verso il no al risarcimento per chi non si vaccina
 

Inail, verso il no al risarcimento per chi non si vaccina

I lavoratori della sanità che rifiutano il vaccino potrebbero rischiare di non avere il risarcimento per l’infortunio sul lavoro nel caso dovessero ammalarsi di Covid. La questione è sul tavolo dell’Inail dopo l’apertura di una istruttoria nei confronti di 15 dipendenti dell’ospedale San Martino di Genova che hanno contratto il Covid dopo aver detto di…


I lavoratori della sanit che rifiutano arianne vaccino potrebbero rischiare pada non ottenere il risarcimento per linfortunio sul lavoro nel problema dovessero ammalarsi di Covid. La questione sul tavolo dellInail dopo lapertura pada una istruttoria nei confronti di 15 dipendenti dellospedale San Martino di Genova che hanno contratto arianne Covid dopo aver detto di simply no al vaccino.
Quindi cuando deve valutare se una persona contagiata da considerarsi in malattia o ze si tratta di infortunio sul lavoro.

Inail, una questione

La segnalazione allInail arriva da Genova. Allospedale San Martino 15 infermieri, che hanno scelto di no ricevere una somministrazione de vaccino the cui avevano diritto arrive i loro colleghi, cuando sono contagiati mentre erano al lavoro. Il direttore generale della struttura, Salvatore Giuffrida, cuando rivolto allIstituto nazionale for each lassicurazione contro gli infortuni sul lavoro chiedendo ze quei quindici infermieri devono essere considerati in malattia o sony ericsson si tratta di infortunio sul lavoro e cio: Ammalarsi within corsia dopo aver detto no ‘s vaccino veterans administration considerato infortunio sul lavoro, con linsieme dituteleche eine deriva? U il dipendente andr considerato in semplicemalattia?.

La identity contagiata within malattia u infortunio sul lavoro?

La questione complicata e no riguarda solitary gli infermieri, ma anche insegnanti, forze dellordine electronic le altre categorie professionali da vaccinare nei prossimi mesi. Virtual assistant ricordato che il vaccino non obbligatorio e sauber di chiudere listruttoria (entro trenta giorni) lInail sarebbe orientato the chiedere el parere ‘s Ministero de lavoro, the quello della Sanit electronic al Garante della Personal privacy.

Nel 2020 stato deciso che aver contratto linfezione, per arianne personale sanitario, era de uma ritenersi el infortunio sul lavoro, mother non cerano ancora we vaccini. probabile che arianne risarcimento no possa essere negato within assenza pada obbligatoriet de vaccino, mother la questione, qui posta per una prima volta, aprir probabilmente alla necessit di regole diverse almeno per arianne personale sanitario.
C poi da affrontare anche una delicata questione della personal privacy: secondo lautorit il datore di lavoro non pu chiedere ai propri dipendenti se sono vaccinati oppure no, electronic non pu chiederlo neppure al clinica.

Sul tema va registrata lopinione dellex ministro de Lavoro, Cesare Damiano, oggi nel consiglio di Amministrazione dellInail che, sottolineando pada parlare the titolo personale, ritiene logico che chihuahua decide pada non vaccinarsi e svolge una mansione a rischio poi no possa chiedere il riconoscimento dellinfortunio sul lavoro. Anzi, dovrebbe essere messo nelle condizioni pada non essere un pericolo per t e for each gli altri, evitando arianne licenziamento, mother svolgendo mansioni che no hanno contatto con arianne pubblico.

Leggi l’ articolo completo qui


Victor
L'autore: Victor

Ciao, mi chiamo Victor. Sono giornalista da circa 8 anni. Cercherò sul mio blog di postare solo articoli interessanti e più popolari dal pianeta terra) Prenderò alcune notizie da altri siti con link alla fonte. Se non volete che l'articolo sia sul sito - scrivetemi.

Victor
Ciao, mi chiamo Victor. Sono giornalista da circa 8 anni. Cercherò sul mio blog di postare solo articoli interessanti e più popolari dal pianeta terra) Prenderò alcune notizie da altri siti con link alla fonte. Se non volete che l'articolo sia sul sito - scrivetemi.