02.03.2021     Commenti disabilitati su Sematic-Wittur chiude lo stabilimento in Italia: 183 lavoratori a rischio
 

Sematic-Wittur chiude lo stabilimento in Italia: 183 lavoratori a rischio

Covid, perdono il lavoro più donne che uomini: le professioni più penalizzate Cattive notizie per un gruppo di lavoratori della Bergamasca. I 183 dipendenti della Sematic di Osio Sotto hanno appreso che lo stabilimento cesserà definitivamente le attività. Lo hanno confermato i sindacati al termine di un incontro con la direzione del gruppo Wittur, richiesto…


covid donne lavoro - Sematic-Wittur chiude lo stabilimento in Italia: 183 lavoratori a rischioCovid, perdono il compito pi ragazze che persone di sesso maschile: le professioni pi penalizzate

Cattive notizie con lo scopo di un gruppo successo lavoratori della Bergamasca. I 183 dipendenti della Sematic di Osio Sotto hanno appreso quale lo stabilimento cesser definitivamente le attivit. Lo hanno confermato i sindacati al termine successo un incontro con la direzione del gruppo Wittur, richiesto mediante urgenza dai rappresentanti degli operai. Lazienda si occupa di sistemi di ascensori.

La Rsu della fabbrica ha commentato che si tratta della peggiore svolta possibile durante la vicenda, iniziata ai primi di settembre dello scorso anno. Il capogruppo Wittur Holding GmbH aveva deciso di sospendere una parte della creazione dello stabilmento di Osio Sotto con lo scopo di trasferirla costruite in Ungheria.

Diversi gli scioperi organizzati dai lavoratori. Lultimo venerd 26 febbraio, costruite in seguito alle indiscrezioni sulla serrata definitiva arrivate dagli uffici amministrativi dello stabilimento. La chiusura totale della fabbrica Sematic prevista entro la fine del mese di marzo 2021, in quale modo riferito dal consiglio successo amministrazione ai sindacati, adesso in cerca di investitori e tutele e ammortizzatori sociali quale possano salvare il futuro dei 183 lavoratori della fabbrica.

Perch chiude lo stabilimente Sematic-Wittur di Osio Sotto

I motivi dietro la drammatica gamma dei vertici sono da inquadrare con le difficolt quale sta attraversando il settore. Lindustria della componentistica e dei sistemi di ascensori radicalmente cambiata nel corso degli anni, con la nascita vittoria nuovi operatori che hanno inasprito la competizione per livello mondiale ed europeo.

La pandemia di Covid ha ulteriormente aggravato la situazione, e spostare il baricentro industriale, della catena di distribuzione della logistica nellEst Europa sarebbe adesso lunica metodo per sopravvivere.

Sematic-Wittur chiude la fabbrica di Osio Sotto: caratteristica succede ora

Queste spiegazioni vengono effettuate emerse nel corso di lultima riunione tra la Rsu e il Cda, insieme alla decisione definitiva di chiudere a Osio Sotto. Al termine la maggioranza dei lavoratori ha dato mandato ai sindacati per seguitare il paragone con la direzione del gruppo e procedere mediante la vertenza.

La rappresentanza sindacale dei dipendenti vittoria Sematic ha fatto conoscere la linea aziendale del colosso degli ascensori si resa disponibile a discutere le modalit per ridurre le drammatiche conseguenze della società ed economiche della chiusura e dei conseguenti licenziamenti.

Per codesto stato indetto un ingenuo incontro fra i vertici e le sigle quale si terr nel pomeriggio di mercoled 3 marzo. In accompagnamento, il 4 marzo alle ore 9, si svolger lassemblea dei lavoratori, quale verranno aggiornati sulle novit emerse nel corso del vertice.

Leggi l’ pezzo completo qui


Victor
L'autore: Victor

Ciao, mi chiamo Victor. Sono giornalista da circa 8 anni. Cercherò sul mio blog di postare solo articoli interessanti e più popolari dal pianeta terra) Prenderò alcune notizie da altri siti con link alla fonte. Se non volete che l'articolo sia sul sito - scrivetemi.

Victor
Ciao, mi chiamo Victor. Sono giornalista da circa 8 anni. Cercherò sul mio blog di postare solo articoli interessanti e più popolari dal pianeta terra) Prenderò alcune notizie da altri siti con link alla fonte. Se non volete che l'articolo sia sul sito - scrivetemi.