Gli investitori istituzionali si aspettano un’importante correzione nel mercato delle criptovalute il prossimo anno

Institutional Investors See Crypto Market as the Top Contender for Major Correction in 2022

Molti investitori istituzionali stanno prevedendo una grande correzione nel mercato delle criptovalute il prossimo anno, un sondaggio pubblicato da Natixis Investment Managers mostra. Nonostante la criptovaluta sia il principale concorrente per una grande correzione, gli investitori istituzionali si stanno riscaldando sempre di più verso l’asset class.

Gli investitori istituzionali vedono le criptovalute come il principale concorrente per una grande correzione

Natixis Investment Managers ha pubblicato i risultati di un sondaggio globale tra gli investitori istituzionali mercoledì. La società ha intervistato 500 investitori istituzionali che gestiscono collettivamente 13,2 trilioni di dollari in attività per pensioni pubbliche e private, assicurazioni, fondazioni, dotazioni e fondi sovrani in tutto il mondo. Quasi 100 investitori istituzionali negli Stati Uniti che gestiscono 1,3 trilioni di dollari in attività sono stati inclusi.

Agli investitori istituzionali è stato chiesto quali mercati vedranno una grande correzione il prossimo anno. Mentre “le istituzioni vedono il potenziale per correzioni in una gamma di classi di attività e settori”, i risultati del sondaggio affermano:

Pensano che il principale concorrente per una grande correzione il prossimo anno saranno le criptovalute.

Natixis ha dettagliato che le criptovalute sono in cima alla lista delle preoccupazioni di correzione con più della metà delle istituzioni intervistate che chiedono una correzione. Seguono le obbligazioni sensibili ai tassi d’interesse (45%), le azioni (41%) e la tecnologia (39%).

Nonostante la previsione di una grande correzione per il mercato delle criptovalute, gli investitori istituzionali si stanno riscaldando sempre di più verso l’asset class, ha notato Natixis, affermando:

Anche se la cripto è il principale concorrente per la correzione, le istituzioni stanno iniziando a scaldarsi alla valuta digitale.

Natixis ha aggiunto: “Quattro su dieci considerano le criptovalute un’opzione di investimento legittima, e del 28% che investe in criptovalute, il 90% dice che manterrà (62%) o aumenterà (28%) la sua allocazione.” Nel frattempo, l’87% degli investitori istituzionali si aspetta che le banche centrali alla fine regolino le criptovalute.

Un numero crescente di investitori istituzionali ha mostrato interesse per le criptovalute negli ultimi mesi. A maggio, la banca d’investimento globale Goldman Sachs ha detto che la paura di perdere (FOMO) sta guidando le istituzioni verso il bitcoin. A luglio, un sondaggio di Nickel Digital Asset Management mostra che l’82% degli investitori istituzionali e dei gestori patrimoniali hanno intenzione di aumentare la loro esposizione alle criptovalute da qui al 2023.

Sei d’accordo con gli investitori istituzionali intervistati su una grande correzione nel mercato delle cripto? Facci sapere nella sezione commenti qui sotto.

Rich Dad Poor Dad's Robert Kiyosaki Insists Depression Is Coming – Predicts 'Gold, Silver, Bitcoin, Real Estate Will Crash Too'

Financial Adviser Warns Crypto Is 'One of the Biggest Bubbles Ever' — Says 'It's Going to Be Ugly'

Image Credits: Shutterstock, Pixabay, Wiki Commons

Disclaimer: Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è un’offerta diretta o una sollecitazione di un’offerta di acquisto o vendita, o una raccomandazione o approvazione di qualsiasi prodotto, servizio o società. Bitcoin.com non fornisce consigli di investimento, fiscali, legali o contabili. Né l’azienda né l’autore sono responsabili, direttamente o indirettamente, per qualsiasi danno o perdita causata o presunta causata da o in connessione con l’uso o l’affidamento a qualsiasi contenuto, bene o servizio menzionato in questo articolo.