La Thailandia getta le basi per un’industria turistica amica delle criptovalute

In seguito alla pandemia COVID-19, la Thailandia ha perso 80 miliardi di dollari di entrate turistiche. Diversi organi del governo sono stati colpiti, e il turismo ha subito un grosso colpo a causa dei divieti di viaggio e delle restrizioni di blocco. Tuttavia, il paese è ora pronto a reincarnare la sua industria del turismo, puntando ai milionari della criptovaluta.

Rilanciare il turismo attraverso la criptovaluta

Attraverso la sua ala dell’Autorità del Turismo, il governo tailandese mira ai milionari di criptovalute per rivitalizzare il suo settore turistico moribondo. Per attualizzare questo, secondo il governatore del paese, Yuthasak Supasorn, il settore del turismo sta lavorando con i regolatori della nazione e uno scambio locale di criptovalute per aprire la strada ai token digitali da utilizzare per i viaggi.

La regione è stata colpita particolarmente duramente dall’epidemia. Il governo della Thailandia spera che la criptovaluta aiuti l’economia dipendente dal turismo a recuperare alcuni degli 80 miliardi di dollari di entrate perse. In un’intervista di giovedì, Yuthasak ha dichiarato che i cittadini hanno accumulato ricchezza detenendo valute digitali.

Una mossa coraggiosa del governo permette agli utenti di utilizzare le valute digitali senza affrontare le tasse del governo o scambiarle. Tuttavia, Yuthasak ha aggiunto che ci vorrà un po’ di tempo per realizzare questo piano. Questo perché la Thailandia non riconosce le cripto monete come offerte legali. Quindi, l’Autorità per il Turismo ha iniziato a stabilire piani per i viaggiatori per utilizzare le criptovalute.

Opzioni di viaggio post Covid-19

La buona notizia è che i viaggi globali stanno tornando alla normalità. Inoltre, l’autorità stabilirà un nuovo dipartimento nel 2022 per creare la sua criptovaluta, generare un portafoglio e sviluppare una nuova industria dei viaggi.

Inoltre, secondo il signor Yathusak, le discussioni sono già in corso con la Securities and Exchange Commission, la Banca di Thailandia, e Bitkub Online Co, il più grande scambio di criptovalute della Thailandia, sull’iniziativa.

Thailand’s Tourism Industry

La Thailandia è una destinazione turistica di fama mondiale. La Thailandia è una destinazione esotica famosa per le sue spiagge tropicali, la sua ricca cultura e le sue vibranti città. La nazione del sud-est asiatico comprende quattro regioni distinte: gli altipiani della Thailandia interna, i pendii montuosi della Thailandia settentrionale, le risaie popolate della Thailandia centrale e la costa delle Andamane, che confina a ovest con il Myanmar.

Nel 2019, prima della pandemia, ha generato più di 60 miliardi di dollari di entrate e ha accolto più di 40 milioni di turisti. A partire da ottobre, il paese è aperto ai turisti vaccinati di tutto il mondo. Secondo Yuthasak:

“Se la Thailandia sta cercando di recuperare circa l’80% delle sue entrate turistiche pre-pandemia nel 2023, ma con la metà del numero di arrivi di turisti stranieri che abbiamo visto nel 2019, possiamo raggiungere questo obiettivo convincendo qualcuno come Russell Crowe o un possessore di criptovalute come Tim Cook a viaggiare qui.”

Tuttavia, la piena altezza della capacità economica turistica della Thailandia potrebbe tornare al pre-covo entro il 2024. Per realizzare questo, il governo si rivolge ai viaggiatori di cripto ad alta spesa nel primo trimestre del 2022. Ha riconosciuto che le criptovalute sono il futuro, e il governo della Thailandia dovrebbe trarne pieno vantaggio.

Come BTCMANAGER? Inviaci un suggerimento!

Il nostro indirizzo Bitcoin: 3AbQrAyRsdM5NX5BQh8qWYePEpGjCYLCy4