Le ‘stronzate’ di Neymar costano a Parigi un sacco di soldi

Questa è l’ultima goccia per Rothen, che ha parlato del PSG e del caso Neymar

Colpito dalla gestione del caso Neymar al PSG, Jerome Rothen ha fatto un gran casino nel suo show ‘Rothen s’enflamme’, su RMC. L’ex parigino non capisce la decisione del club di permettere a Neymar di rimanere in Brasile per le cure.

“Neymar è un vero schizzo. Ma il club è anche uno schizzo. Come si può accettare questo da un giocatore del genere, che ha ancora giocato il 50% delle partite dall’inizio della stagione e che ha, rispetto agli altri anni, un rapporto di gol e assist inferiore a quello che ha fatto negli altri anni… È inaccettabile da parte della società, e sono ancora una volta arrabbiato con il direttore sportivo (Leonardo) perché gestisce la direzione sportiva. E non ha le mani legate. Ripeto, dovete smettere di pensare che i direttori e il presidente o l’allenatore gli impediscano di fare questo o quello. No, è lui che decide tutto. È lui che dà il suo accordo a Neymar per rimanere fino al 9 gennaio, per essere trattato in Brasile. Ma dove siamo? È incredibile! Non è normale perché il problema è che l’immagine del PSG soffre ancora per le stronzate di Neymar sui social network come il poker, le feste, il Capodanno…”

🗣💬 “Signore, mister Neymar, è un vero e proprio schizzo da solo, il club è uno schizzo, come si può accettare questo da un giocatore del genere che gioca ancora il 50% delle partite”

💥 @RothenJerome è furioso con la gestione del caso Neymar da parte del PSG. #RMClive pic.twitter.com/9H4s3I7MW6

– Rothen goes down in flames (@Rothensenflame) January 3, 2022