Una ricerca internazionale rivela aspettative e paure che circondano la tecnologia nell’educazione

Publish date:

Dec 8, 2021 5:42 AM EST

DOHA, Qatar, Dec 8, 2021 /PRNewswire/ — Una nuova ricerca pubblicata oggi da Economist Impact, e commissionata dalla Qatar Foundation, ha rivelato che la maggior parte dei leader dell’istruzione stanno facendo dell’apprendimento personalizzato una priorità per le loro scuole – e che COVID-19…

DOHA, Qatar, 8 dicembre 2021 /PRNewswire/ — Una nuova ricerca pubblicata oggi da Economist Impact, e commissionata dalla Qatar Foundation, ha rivelato che la maggior parte dei dirigenti scolastici sta facendo dell’apprendimento personalizzato una priorità per le loro scuole – e che COVID-19 ha accelerato l’adozione. Tuttavia, per garantire che l’apprendimento personalizzato possa raggiungere il suo pieno potenziale, c’è bisogno di ulteriore lavoro per sviluppare nuove forme di metriche di performance, migliorare la collaborazione tra le classi e le aziende ed-tech, e assicurarsi il buy-in di studenti e genitori

Il rapporto e l’indagine internazionale di centinaia di educatori e dirigenti EdTech, lanciata al vertice WISE 2021 a Doha, Qatar, esplora come Covid-19 ha influenzato gli atteggiamenti verso l’apprendimento personalizzato nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Il rapporto esamina come la tecnologia può supportare l’educazione personalizzata, cosa potrebbe significare la sua adozione per gli insegnanti e se può portare a migliori risultati di apprendimento per gli studenti.

I suoi risultati mostrano anche che mentre gli educatori sentono che un aumento dell’ed-tech è inevitabile, il finanziamento potrebbe influenzare la qualità e l’efficacia delle soluzioni che le scuole e le università sono in grado di utilizzare, mentre le preoccupazioni riguardano anche la privacy degli studenti, l’uso dei dati e le considerazioni etiche.

“I blocchi sperimentati durante la pandemia COVID-19 hanno creato una dipendenza senza precedenti dalla tecnologia dell’istruzione”, ha detto Abeer Al-Khalifa, presidente della Fondazione Qatar per l’istruzione pre-universitaria, che supervisiona 13 scuole tradizionali e specializzate.

“Questa nuova ricerca commissionata dalla Qatar Foundation conferma quella che è stata un’aspettativa quasi universale – che l’uso della tecnologia all’interno dei sistemi educativi aumenterà – ma che le preoccupazioni sul finanziamento rimangono. Dimostra anche la necessità di assicurare che la tecnologia sia progettata intorno all’insegnamento e all’apprendimento, piuttosto che il contrario, per evitare di adottare strumenti che sono a basso costo ma non riescono a portarci più vicini al raggiungimento dell’obiettivo finale: migliorare l’esperienza di apprendimento degli studenti.

“Speriamo che questo rapporto sia solo l’inizio di una conversazione su come possiamo garantire che gli strumenti EdTech che sono alla fine utilizzati più ampiamente siano progettati per rendere l’apprendimento più personalizzato, piuttosto che un tentativo di utilizzare il software come un modo per aumentare la produttività.”

Il rapporto rileva che il 92% degli intervistati sta rendendo la fornitura di esperienze di apprendimento personalizzate una priorità nelle loro scuole, con quasi tutti che sentono che COVID-19 ha accelerato l’adozione di EdTech, e una diffusa convinzione che i budget scolastici per l’apprendimento personalizzato aumenteranno.

La maggior parte dei partecipanti al sondaggio ritiene inoltre che l’apprendimento personalizzato gioverà agli studenti con un basso rendimento più dei loro coetanei con un alto rendimento, e quelli con disabilità più di quelli senza, mentre il 95% è convinto che le tecnologie di apprendimento personalizzato aiuteranno a garantire metodi di insegnamento su misura per le esigenze degli studenti più emarginati.

Tuttavia, gli studenti e i genitori sono meno favorevoli all’apprendimento personalizzato rispetto agli insegnanti e agli amministratori scolastici, e un quarto dei partecipanti ha detto che il pushback degli studenti è stato un ostacolo principale all’introduzione dell’apprendimento personalizzato basato sulle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Nel frattempo, il 98% ritiene che l’improvviso passaggio all’apprendimento a distanza durante la pandemia abbia creato un’attenzione eccessiva sull’aspetto tecnologico dell’educazione personalizzata, con quasi la metà degli educatori preoccupati che gli studenti diventino troppo dipendenti dalla tecnologia, e il 61% che teme che un aumento dell’apprendimento personalizzato possa ridurre l’interazione studente-insegnante e bloccare lo sviluppo sociale.

Il rapporto completo è disponibile per il download gratuito su https://www.qf.org.qa/the-economist-intelligence-unit-report/pre-university-education

Qatar Foundation è un’organizzazione no-profit fondata nel 1995 che sostiene lo sviluppo sostenibile del Qatar attraverso programmi e iniziative nel campo dell’istruzione, della ricerca e dell’innovazione, e dello sviluppo della comunità.

Visualizza il contenuto originale: https://www.prnewswire.com/news-releases/international-research-reveals-expectations-and-fears-surrounding-technology-in-education-301439978.html

FONTE Qatar Foundation