Vendendo Christine Quinn del tramonto sbatte “F–king Sick” voci che hanno falsificato la sua gravidanza

Christine Quinn dà il benvenuto al suo primo bambino e rivela il nome!

Christine Quinn risponde alle critiche online.

La star di Selling Sunset, che ha documentato la sua gravidanza e la sua vita da neo mamma nella quarta stagione dello show di successo di Netflix, ha sbattuto la gente per aver diffuso voci e messo in discussione il suo viaggio di maternità.

Prendendo a Instagram Stories sabato 27 novembre, Christine ha condiviso uno screenshot di un messaggio privato che ha ricevuto da un utente non identificato, in cui la persona l’ha accusata di fingere la sua gravidanza. Anche se l’agente immobiliare da allora ha cancellato il suo post, Us Weekly lo ha catturato prima che fosse rimosso.

“Perché hai finto la tua gravidanza? Va benissimo ammettere di avere un surrogato, ma non impostare aspettative irrealistiche per le mamme PP quando non hai nemmeno portato il bambino da sola”, l’utente Instagram avrebbe detto a Christine. “È ingannevole e una vergogna”.

Tuttavia, la 33enne star di Netflix ha rapidamente spento l’accusa, rispondendo: “K y’all sono oltre f–king sick.”

Ha poi preso a Twitter, pubblicando: “Per tutti yall ancora arrabbiati su pregnancy gate per favore andate a guardare le mie ig stories. E chiedere scusa. Questo è seriamente così offensivo.”

“Si può inviare una foto di dare alla luce e queste persone cospirazione ancora non ti crederà. Kinda di malato,” un seguace ha commentato, a cui Christine ha risposto, “Hahq [sic] così vero babe.”

Instagram

Il rappresentante della personalità di realtà TV ha confermato a E! News in maggio che ha accolto il suo primo figlio, un bambino chiamato Christian Georges Dumontet, con suo marito Christian Richard.

La notizia dell’arrivo di suo figlio, in cui Christine ha dovuto fare un cesareo d’emergenza, è arrivata pochi giorni dopo la sua partecipazione agli MTV Movie & TV Awards 2021 Unscripted.

“Baby C è più prezioso di quanto avrei mai potuto immaginare. Nove mesi sembrano una vita intera per aspettare di incontrare qualcuno”, ha detto a People all’epoca. “È la sensazione più incredibile di sapere che hai creato la vita. La mia mentalità di mamma orso protettiva è più forte che mai. Il mio unico compito è quello di proteggerlo, amarlo e crescerlo”.

Due mesi dopo aver accolto il suo piccolo, Christine si è aperta sulla sua esperienza di parto “estremamente drammatica”.

“Rivivere il trauma su Selling Sunset circa la mia esperienza di nascita, è stata una delle cose più difficili che abbia mai fatto; per non parlare di questi momenti molto crudi e personali della mia vita catturati dalla telecamera”, ha scritto a luglio. “Non sono spesso pubblicamente vulnerabile, perché sento la responsabilità di fare buon viso a cattivo gioco, nonostante in quel momento mi sentissi ancora senza speranza, terrorizzata, e ancora oggi traumatizzata. Sia io che il piccolo Christian siamo fortunati ad essere vivi”.

Netflix

Christine è anche entrata nei dettagli del giorno in cui è arrivato suo figlio, spiegando: “Dopo che mi si sono rotte le acque il giorno delle riprese, sono stata portata di corsa in ospedale con una dilatazione di 9 cm. Iperventilando per il dolore atroce, sono stata immediatamente portata in un cesareo d’emergenza a causa del fatto che entrambi i nostri battiti cardiaci sono crollati all’istante”

“Il cordone ombelicale di Baby C era avvolto intorno al suo collo”, ha continuato. “Baby C era a pochi secondi dal non farcela. I chirurghi non hanno avuto nemmeno il tempo di contare i loro strumenti prima di ricucirmi perché ero in crisi. Mi hanno fatto passare attraverso la macchina a raggi X subito dopo l’intervento per assicurarsi che non ci fossero più strumenti rimasti nel mio corpo. Sono così grata ai medici e ai chirurghi che ci hanno salvato entrambi”

Ha aggiunto: “Ringrazio Dio ogni giorno per le mie benedizioni e per il mio bambino miracoloso”

Dramma dietro le quinte? Cosa guardo dopo? Clicca qui per avere tutti gli scoop televisivi direttamente nella tua casella di posta.