Zinedine Zidane allenerà la nazionale francese..

Libero come un uccello dalla sua partenza dal Real Madrid questa estate, Zinedine Zidane intende stare lontano dal campo prima di prendere in consegna la nazionale francese nel 2023

Nelle sue colonne, il giornale L’Equipe si è recentemente concentrato sul futuro della squadra francese. Zinedine Zidane è stato un obiettivo per diversi anni, ma la panchina francese sembra essere fuori portata per l’ex stella Merengue ora che il capo della FFF Noel Le Graet ha confermato che Didier Deschamps sarà l’allenatore della prossima Coppa del Mondo in Qatar nel 2022. Il presidente della Federazione ha parlato a lungo con Deschamps a Guingamp e ha deciso di rinnovare la sua fiducia in lui nonostante l’eliminazione anticipata di Les Bleus a Euro 2020, negli ottavi di finale contro la Svizzera. Una scelta che ha dato i suoi frutti perché la squadra francese ha vinto la Nations League qualche mese dopo, battendo il Belgio (3-2) e poi la Spagna (2-1).

ArticlesAssociés

Chelsea : la condition pour vendre N’Golo Kanté

Anche se il lavoro rimane irraggiungibile, Zidane ha scelto di lasciare il Real Madrid quest’estate, anche a causa dell’enorme pressione mediatica a cui era sottoposto, con quattro conferenze stampa settimanali e giornate di 12 ore a Valdebebas. In breve, è stato sufficiente per esaurire completamente l’allenatore francese. L’Equipe sottolinea che Zidane vive ancora a Madrid (ha ancora due figli, Theo ed Elyaz, nell’accademia del Real) e ha prestato particolare attenzione alla Francia durante l’ultimo campionato europeo: “Zinedine segue da vicino Les Bleus. Saranno sempre nel suo cuore e lui è pronto a fare molto per loro, come ha dimostrato quando è tornato nel 2005” , dice una fonte vicina all’allenatore.

Infatti, secondo L’Equipe, Zidane ha regolarmente rifiutato offerte per tornare ad allenare club, in particolare in Inghilterra, nei paesi del Golfo Persico e in Asia, a volte con stipendi a otto cifre. Per il momento, non è interessato a tornare al ritmo di un club – nonostante le voci che lo vedono in panchina al PSG o al Manchester United – preferendo riposare e aspettare il momento in cui potrà prendere in mano la squadra francese, un momento che sa essere vicino. Didier Deschamps, infatti, ha già dato la sua benedizione a Zizou per sostituirlo. Agli occhi dell’allenatore, ci sono solo quattro squadre in grado di farlo tornare in sella: Girondins de Bordeaux, Juventus, Real Madrid e Francia. Ma per prendere le redini dell’ultimo, dovrà aspettare almeno fino al 2023.